Si spera che tengano i supporti per Bitcoin ed Ethereum

Il recupero seppur corposo di domenica non ha mutato gli scenari in essere: mercato dominato dai ribassisti ed estrema volatilità con candele a 15 minuti anche del 2% a fare capolino.

Non si capisce la volontà di sbarazzarsi di moneta pregiata a prezzi cosi bassi; siamo infatti tornati alle quotazioni di agosto 2021. Ci sono delle distonie evidenti tra prezzi e analisi fondamentale, con buone news che si accavallano giorno per giorno circa adozione e regolamentazione, con paesi come Spagna e Inghilterra che si muovono con le loro rispettive autorità di controllo (CMSV e FCA) dei mercati per disciplinare il settore delle criptovalute.

Come del resto continuano gli acquisti delle whales (anche Litecoin nel mirino) che accumulano per conservare. E poi il Presidente di El Salvador ha ritenuto ghiotta l’occasione e ha aggiunto 410 bitcoin al prezzo medio di 36 mila dollari. Negli Usa 300 Banche saranno pronte nel secondo trimestre ad offrire accesso diretto a BTC anche ad una clientela retail grazie ad una collaborazione con NYDIG. 

Circa il Ban della Russia, ci sono notizie contraddittorie che meritano di essere approfondite.

Al momento sotto il profilo tecnico si cercano di mantenere i supporti numerici di 30.000 per Bitcoin e 2.000 per Ethereum.

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.