Settimana chiave per il proseguimento della crescita del settore crypto

La giornata di ieri nella parte finale ha visto le quotazioni di bitcoin prendere vigore, tanto da arrivare a toccare i €43.500 e superare i precedenti massimi di periodo situati a €43.049. 

Si è chiusa una settimana quindi più che positiva per il settore e ne parleremo domani nell’articolo “dove sta la volatilità” e si aprono sette giorni dove, nelle prime ore si è visto un decremento (fisiologico) della volatilità con tutte le crypto incastonate in performance entro l’1%.

Sono stati 45 giorni davvero incredibili per le altcoin: Ethereum il 20 luglio ha toccato un minimo a €1.470 con i massimi di settimana scorsa a €3.388 che significano più 130%. Litecoin il 20 luglio ha visto minimi a €88 e ieri ha quasi toccato i €194 con un più 120%. Bitcoin Cash il 20 luglio toccava minimi a €330 ed oggi conclude la sua camminata con il raggiungimento del 100% visto che i prezzi hanno toccato, mentre scriviamo, i €662.

Ti interessa il mercato delle criptovalute? Allora non perderti i nostri ultimi articoli!

Bitcoin dai €25.010 adesso vede i €43.600 con un guadagno di circa il 75%, leggermente indietro dalle altre crypto considerate, anche se nei ritracciamenti dei giorni scorsi, si è dimostrato quello più saldo e meno volatile.

La spiegazione potrebbe risiedere nel fatto che essendo entrato in possesso di molti istituzionali che hanno intenzione di detenerlo, è venuta meno la volontà di scambiarlo a mercato. Ovviamente si tratta di una supposizione, sempre pronta ad essere smentita.

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.