Pausa nella crescita dei prezzi nel settore crypto?

Parte negativa la settimana del comparto crypto che ieri sera, in alcune altcoin, aveva visto un’accelerata verso l’alto in chiusura dei sette giorni.

Il tutto vanificato oggi con Bitcoin che regredisce fino a zona €50.500 lasciando sul terreno circa il 2% al momento.
Non è il caso di parlare di cambiamento di trend in corso oggi, considerando che dai massimi storici di pochi giorni fa a €59.605 si è arrivati a un minimi a €49.262 che significa un meno 17%, una percentuale indubbiamente non trascurabile, ma non siamo ancora al 30% in meno, per cui potrebbe ancora essere un ritracciamento dovuto alla volontà di prendere profitto. 

Nessun trend può essere rappresentato da una persistenza, ma ci sono momenti in cui deve respirare e considerando la salita che è partita a  fine luglio con oltre il 100%, i livelli attuali non destano preoccupazione.

Ethereum era quello che aveva recuperato di più fino a tornare a €3.939 dai minimi a €3.500 (più 12%). Adesso è in zona 3.700, ma la cautela è d’obbligo nel prendere posizioni dettate dall’emotività. Ricordiamoci dove stavamo a metà luglio.

Da evidenziare per ZCash il ritorno ieri in zona €200 dopo il più 15% di settimana scorsa grazie al fatto che Zec ha deciso di fare il passaggio da PoW alla validazione PoS. Il passaggio consentirà ovviamente anche di passare ad un sistema di staking con ricompense per chi bloccherà i propri token sul network.

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.