Partenza fortemente positiva per il settore crypto!

Finalmente inizia con il segno positivo la settimana crypto. E lo fa con una convinzione che mancava da svariato tempo.

Persa negli ultimi giorni la “contiguità” con le Borse tradizionali, bisogna attendere un po’ di dati onchain per avere chiarezza del movimento in atto. Già nel fine settimana si sono palesati i prodromi di un cambiamento con leggere salite che però non sono riuscite a variare il trend discendente. il quale si è confermato per la nona settimana di seguito per BTC e per l’ottava per Ethereum. 

La speranza di un nuovo inizio, o quanto meno di un ritracciamento del trend principale risiede in coloro che credono e che hanno investito in questo settore. Nel fine settimana ha fatto capolino la news secondo cui la Russia, paese che subisce pesantemente le sanzioni per l’invasione dell’Ucraina, cerca alternative di pagamento perché ha difficoltà nel farsi remunerare anche da quei paesi che non l’hanno sottoposta a sanzioni. Ovviamente si fa riferimento immediatamente alle criptovalute intercettando l’accezione maggiormente negativa ed appoggiata da coloro che hanno scarse conoscenze e che non hanno neanche idea della quantità di denaro che dovrebbe essere convertita: Cambiare milioni di dollari in Bitcoin oggi, senza l’appoggio dei principali exchange, risulta operazione praticamente impossibile in quanto la maggior parte degli exchange seguono le sanzioni imposte da USA e Europa. 

Guardando alla Finanza tradizionale di cui bisogna comunque tener conto per comprendere le prossime evoluzioni i cui riverberi si manifestano anche nel settore cripto, dopo le chiusure positive del fine settimana scorsa, aperture in rialzo in attesa dei dati sull’attività manifatturiera in Cina di domani, mentre oggi Wall Street è chiusa per festività. A sostenere i mercati il calo dei contagi da Covid a Pechino, scesi ieri a 12. Quasi dimezzati i nuovi casi anche a Shanghai dove il piano delle riaperture sta rispettando i tempi. Attesa per la riunione di oggi e domani del Consiglio Europeo da cui dovrebbe uscire un accordo sul prossimo pacchetto di sanzioni contro la Russia, comprese le restrizioni alle importazioni di petrolio russo. 

Tornando ai numeri crypto, bitcoin ha sovraperformato le altcoin con un recupero della dominance che adesso si attesta circa al 47% grazie al recupero delle ultime 2 settimane con un 5% di crescita e con il ritorno del fenomeno già osservato nel passato, che vede il passaggio della liquidità dalle altcoin a BTC, a conferma che in questa fase gli investitori preferiscono detenere bitcoin e non possedere asset super speculativi come le altcoin, tanto che i dati evidenziano che il numero di indirizzi che contengono 0.1 BTC ed almeno 1 BTC sono incrementati nelle ultime settimane registrando nuovi record. 

In questo contesto salite di oltre il 4% per tutto il settore con alcune eccezioni come Cardano che ha performance di oltre l’8% dovuta alla debolezza eccessiva palesata negli ultimi mesi.

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.