Parte bene la settimana crypto, ma attenzione…

La settimana si apre con intonazione positiva ma bisogna fare molta attenzione perché in Europa si stanno decidendo i destini di bitcoin & C. Infatti in queste ore si sta decidendo circa il il disegno di legge sulle criptovalute, Markets in Crypto Assets (MiCA), presentato da una coalizione guidata da Stefan Berger, che doveva essere votato lunedì 28 febbraio e che è stato posticipato di quindici giorni.

Il progetto di legge dovrebbe disciplinare le crypto che utilizzano il sistema del proof of work, come appunto Bitcoin ed Ethereum, a causa del loro eccessivo consumo di energia.

Sembra chiaro che sia il partito dei verdi che quello dei socialisti sarebbero a favore di una legge, che in qualche modo limiti il consumo di energia di Bitcoin ed Ethereum, come ha ammesso anche lo stesso Berger. A breve ne sapremo di più.

Al momento i prezzi sono in salita e beneficiano di una dichiarazione di Elon Musk, che ha confermato che non venderà le cripto che detiene personalmente, le quali faranno parte del suo portafoglio durante la futura era di alta inflazione e probabilmente bassa crescita.

Balene in movimento e in fase di accumulo: la terza per dimensioni questa settimana si è mossa acquistando 730 BTC, dopo averne venduti il 1.500 il primo marzo, portando la sua dotazione totale a 126.000 bitcoin. 

In data 11 marzo 30 mila Btc hanno lasciato Coinbase per un controvalore di 1,15 miliardi di dollari; l’acquisto è avvenuto con tre transazioni separate provenienti dalla sezione di investitori professionali di Coinbase. 

Attendiamo news dall’Europa che potrebbero generare volatilità.

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.