Meno di un punto percentuale al record storico di BTC

La settimana è iniziata in tono positivo e al momento i massimi di oggi di Bitcoin a €53.948 così vicini all’Ath del 14 aprile a €54.235 potrebbero rappresentare la base per sferrare l’attacco e consegnare una nuova data ai crypto enthusiast. 

Le ultime salite sono state determinate dalla notizia dell’approvazione dell’Etf su Btc negli Usa, che non saranno però a replica fisica, ovvero non necessitano dell’acquisto del sottostante per detenerli in cassa. Saranno invece  ETF che replicano il prezzo dei futures che sono quotati a Chicago, secondo le richieste della SEC. 

L’arrivo dell’ ETF, a prescindere dalla replica fisica o meno, va comunque accolto con notevole favore perché faciliterà l’accesso a questo tipo di investimenti e di conseguenza la crescita dei prezzi. 

Superata quota 2.500 miliardi di market cap complessivo delle criptovalute con il ritorno ai livelli che precedevano la caduta di maggio dove si è perso metà del valore di mercato. Non solo Bitcoin risulta vicino a tornare al suo massimo storico  e totalizza circa il 47% dell’intero valore di mercato, ma quasi tutto il comparto ha recuperato tutte o quasi le perdite anche a livello di singolo token, lasciando presagire che a livello di dominance, siamo prossimi al recupero delle altcoin. 

Nel periodo attuale consideriamo anche le costanti immissioni di liquidità da parte delle Banche centrali hanno “ingolfato” i mercati di liquidità provocando un’inflazione davvero a livelli eccessivi adesso e Bitcon & C. sono diventati il nuovo bene rifugio.

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.