Leggera salita per le criptovalute in apertura di settimana

Borse tradizionali in apertura di settimana; In rosso i future di Wall Street in attesa delle parole di Powell che dovrebbe parlare alle 17:00 dopo che la scorsa settimana la Banca Centrale Usa ha alzato i tassi (di 25 punti base) per la prima volta dal 2018.

Nella riunione in programma tra poco a Bruxelles,  ministri degli Affari esteri e della Difesa dell’Ue cercheranno di rafforzare la risposta europea contro la Russia. Intanto si allungano ancora i prezzi del petrolio. In calo il costo del gas. In rialzo i rendimenti. 

Piazza Affari si distingue con un incremento dello 0,38% del Ftse Mib, seguita da Londra in rialzo dello 0,49%, In calo invece Francoforte (-0,01%) e Parigi (-0,12%). 

Sale il mercato delle criptovalute con performance di circa mezzo punto percentuale per BTC e quasi il 2% per ETH.
Crollano i Bitcoin presenti negli exchange ai minimi da quattro anni; addirittura meno 13,5% rispetto a due mesi fa. Con una offerta invariata, potrebbe bastare un pizzico di domanda in più per avere consistenti aumenti di prezzo.

La salita di Bitcoin è arrivata venerdì a superare zona €38.000 per poi ritracciare; adesso siamo in zona €37.500. Ethereum è arrivato a €2.683 prima di tornare indietro, ma oggi potrebbe ri-attaccare quel prezzo considerando che siamo a €2.635.

Vediamo cosa succederà con l’arrivo degli americani e quali saranno le reazioni dei mercati alle parole del governatore della Fed.

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.