Parte bene la settimana per il settore crypto

Se l’intonazione della settimana dipende dal segno del lunedi, ci sono buone possibilità che questa possa essere di ripresa dopo il forte calo palesato in quella appena conclusa, che ricorderemo per la veemenza con cui ha manifestato il suo trend.

Annullati i vari trend al rialzo che popolavano il settore, adesso siamo in attesa di svariati segnali che sono necessari per mutare il trend al ribasso attualmente in corso, che ha affievolito molti dei nuovi partecipanti al mercato, ma non di certo chi li detiene da molto tempo che ha vissuto questo temporale come un qualcosa di normale, che possa fare spazio nuovamente al sole che ha segnato buona parte dell’anno. 

Secondo Bloomberg le “whale” di Bitcoin, ovvero entità che possiedono fra i 10.000 e i 100.000 BTC, hanno acquistato complessivamente 122.588 BTC durante il culmine del mercato ribassista di mercoledì. Gran parte della domanda sembra provenire dagli Stati Uniti, dove risulta però ancora bassa invece la percentuale di hedge fund tradizionali che stanno già investendo in asset digitali (21%), con una percentuale media del patrimonio totale del 3%.

Bitcoin ha segnato domenica nuovi minimi a €25.970 per poi cominciare una risalita che lo vede adesso oltre zona €30.000 con un più 5% oggi. Ethereum dai minimi di ieri a €1.441 adesso staziona oltre zona €1.850 con un più 6%; positivi anche Bitcoin Cash e Litecoin con un più 10% per entrambi; più 13% per Z Cash.

Attendiamo le prossime ore con chiusure sui massimi che potrebbero essere prodromiche all’inversione del trend.

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.