Giornata interlocutoria per le cripto quella odierna

Dopo che ieri la giornata da positiva si è trasformata in negativa, molte cripto oggi hanno iniziato con il segno meno e stanno recuperando, tanto che alcune hanno oltrepassato la positività.

Apertura della finanza tradizionale

Tutto accade in un contesto assai particolare, dove gli analisti di JPMorgan hanno ipotizzato che un investimento in bitcoin, dapprima osteggiato, adesso sembra addirittura sia suggerito, con un’allocazione bassa e non superiore all’1%. Fa pensare che la finanza tradizionale si avvicini con un’apertura così evidente al mondo cripto. 

A ciò c’è da aggiungere che se Bank of New York Mellon, la più antica degli Usa ha fatto da apripista annunciando la possibilità di custodire, trasferire ed emettere criptovalute per conto dei suoi clienti, un’altra secolare istituzione finanziaria con 170 anni di attività, la svizzera Bordier & Cie, ha annunciato una partnership con Sygnum, piattaforma che si occupa di asset digitali, per consentire ai suoi clienti di acquistare criptovalute, in particolare bitcoin, ethereum, bitcoin cash e tezos.

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.