Dove sta la volatilità

L’analisi della settimana appena trascorsa (1 al 7 febbraio 2021) per comprendere e intercettare i possibili movimenti futuri.

Ti sei perso l’analisi della settimana precedente? Clicca qui per leggerla

Bitcoin e la sua crescita per cercare di aggiornare il record storico hanno rappresentato il volano per l’ascesa di tutte le altre cripto, che hanno goduto di una settimana che sarà ricordata per la sua positività oltre che per l'”all time high” di Ethereum.

La settimana per la “locomotiva” finisce in tono leggermente dimesso, ma le candele verdi hanno surclassato le rosse e l’hanno fatta da padrone con un nuovo massimo nei confronti di euro a €33.959 e un minimo a €26.773 con una differenza tra i due valori di circa il 27%. Il record a €34.186 è prossimo a essere raggiunto e superato.

L’ultima giornata di ritracciamento è fisiologica nel percorso di prosecuzione della crescita e ne rafforza la tendenza in atto, cui è facile preconizzare, restando immutate queste le condizioni, una nuova settimana in salita.  

Un ritorno in zona €27.000 con chiusura al di sotto di questo livello potrebbe sovvertire il movimento in atto. Il MACD sembra supportare questa osservazione.

Ethereum ha visto la settimana in crescita costante con candele molto “piene” che hanno portato le quotazioni a registrare e ad aggiornare il massimo storico che venerdi ha visto le quotazioni in zona €1460  e uno scostamento con i minimi fissati a €1057 di circa il 38%, beneficiando della forza del comparto. 

Gli obiettivi più immediati sono i livelli di €1500 che risultano davvero a un tiro di schioppo, anche se la caduta di domenica allontana e accantona, al momento nuovi record

La forza manifestata dal sottostante ha visto divaricarsi le bande di Bollinger che però sono su livelli intorno a 0,5  che possiamo ritenere fisiologici nel movimento del sottostante

Al ribasso si deve monitorare zona €1060, toccata agli inizi di febbraio, ma soprattutto il comportamento degli investitori che vedono in Eth il nuovo bitcoin

Litecoin ha mosso circa il 29% con una crescita importante a certificare la ripresa del trend ascendente dopo tre settimane di quotazioni al ribasso. La salita si è fermata in zona €135 e risulta chiara la divergenza ribassista sull’indicatore CCI, settato a 14 periodi, che potrebbe lasciar presagire un ritorno al trend in discesa che si è preso un attimo di pausa.

Siamo assai vicini a zona €148 toccata a gennaio del 2021 che non può che rappresentare l’obiettivo più facilmente raggiungibile nell’immediato.

Al ribasso zona €115 diventa un livello chiave che, se tiene, potrebbe favorire l’ascesa

Bitcoin Cash ha avuto un range di movimento nei confronti di euro tra i minimi di lunedi a €324 e i massimi toccati sabato a €405 con un’oscillazione importante del 25%, anche se lontana da quelle recenti che hanno toccato anche il 88%. 

La salita in questa settimana è stata costante con una pausa assolutamente normale nella giornata di domenica. Un ritorno al di sopra di zona €400 potrebbe interrompere il trend al ribasso iniziato a inizio anno che sta creando un canale discendente dove, al momento, le quotazioni sono comprese.

L’Adx a 14 periodi è leggermente superiore a 10 il che significa che il trend in atto potrebbe non essere particolarmente forte, considerando che rappresenta un numero valido quando supera quota 25.

I livelli da monitorare sono €305 al ribasso e €407 al rialzo, le cui rotture darebbero forza all’uno piuttosto che all’altro trend

Zcash ha goduto della forza dirompente del movimento cripto per sovvertire un trend al ribasso iniziato a metà del mese scorso. Il range settimanale ha visto i massimi a €81,86 e i minimi a €70.08 con un’escursione non troppo vasta considerando che si parla del 17 % circa. Interessante osservare che il Parabolic Sar si sia girato quasi a segnare una partenza del trend al rialzo. Ricordiamo che parliamo di un indicatore di trend molto simile nel comportamento alle medie mobili, con prezzi al di sopra o al di sotto a segnare rispettivamente un trend ribassista o rialzista.

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.