Dove sta la volatilità – Analisi della settimana di trading 15-21 febbraio 2021

L’analisi della settimana di trading appena trascorsa (15 al 21 febbraio 2021) per comprendere e intercettare i possibili movimenti futuri di bitcoin e le principali criptovalute.

Ti sei perso l’analisi della settimana precedente? Clicca qui per leggerla.

Bitcoin continua nell’aggiornamento dei suoi record storici e il paradosso è il clamore che viene meno, considerando che dal 16 dicembre siamo di fronte ad una salita con tutti i caratteri della persistenza. Toccata quota €47.680 con una crescita settimanale del 18% che risulta la più alta tra le criptovalute analizzate.

Il Macd è da tempo girato a favore del rialzo e lo stocastico tocca i 96, un valore davvero alto che potrebbe da un lato essere anticipatorio di un’inversione, ma bisogna evidenziare che i nuovi record sono sorretti dai volumi, talvolta più alti dei 10 miliardi di media giornaliera. Considerando poi il range settimanale del 25%, la salita risulta davvero piena. 

A conferma della forza della regina delle cripto, in Canada Il primo ETF su Bitcoin ha vissuto un esordio all’insegna del successo, non preventivato nei volumi così elevati: scambiati nel primo giorno di contrattazione un controvalore di 165 milioni di dollari.

Ethereum ancora in trend e sono tre mesi e mezzo di salite con i €340 di inizio novembre 2020 fino al nuovo “all time high” sabato a €1.674, salendo del 9% rispetto ai sette giorni precedenti palesando un escursione del 20% con minimi a €1388.

Il Parabolic Sar si è girato nuovamente a favore del trend questa settimana a corroborare questa incredibile spinta al rialzo e solo una discesa sotto i €1.390 potrebbe influenzare e mettere in dubbio il trend in atto e portare le quotazioni a €1.245 prima e €1.200 dopo.

I volumi sono attorno a 5 miliardi per Eth, distanti dai picchi di fine gennaio e quindi non troppo “in linea” con la salita che necessita, ricordiamolo del loro supporto.

Litecoin ha vissuto una settimana indubbiamente positiva, ma lontana parente della scorsa che aveva visto un guadagno di circa il 41%.

La volatilità era eccessiva e c’è stata una contrazione che ha determinato un’escursione settimanale del 29% a fronte di una salita del 7%, numeri comunque rilevanti ma distanti da quelli usuali. Massimi a €203 e minimi a €157

Bande di Bollinger ancora molto ampie, siamo a circa 0.7 dell’oscillatore nel grafico ma il trend resta in salita.

In zona €157-160 c’è l’ultimo supporto e passa la media mobile a 20 periodi. Permanere al di sopra significa che il trend ascendente rimane saldo.

LTC/EUR – The Rock Trading. Fonte: Tradingview

Bitcoin Cash ha avuto una escursione davvero importante in settimana con un movimento del 22% e una salita del 2% che ha ridimensionato la volatilità davvero notevole dell’altra settimana. il trend al rialzo rimane corposo, con un Adx a 14 periodi situato nei pressi di 30, numero che conferma la forza del trend in atto, che però a livello di prezzi si è preso una piccola pausa.

La tendenza è confermata anche dalle due medie mobili a 100 e 200 periodi ben al di sotto dei prezzi e posizionate rispettivamente in zona €335 e €270.

Da monitorare una discesa al di sotto di €495, supporto che rappresenta anche il minimo settimanale. Al rialzo si punta ai circa €700 di agosto 2018

Z Cash nella settimana del guadagno a due cifre del bitcoin si è preso una pausa e segna un più 5%, ma impressiona il range del movimento che vede un’escursione del 33% con massimi in zona €155 e minimi a €105.

A livello grafico impressiona la decisa divergenza ribassista dell’indicatore CCI settato a 14 periodi nei confronti dei prezzi che potrebbe far presagire a un ritracciamento nelle prossime ore. Attenzione alla tenuta di zona €122 che, se rotta, porterebbe le quotazioni ai minimi settimanali a €105.

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.