Dove sta la volatilità– Analisi della settimana di trading 10-16 maggio

L’analisi della settimana di trading appena trascorsa (10-16 maggio) per comprendere e intercettare i possibili movimenti futuri di bitcoin e le principali criptovalute.

Ti sei perso l’analisi della settimana precedente? Clicca qui per leggerla.

Bitcoin ha vissuto una settimana negativa che ha visto consumare una perdita importante. Tra le motivazioni atte a giustificare la discesa, sicuramente gli afflussi verso gli exchange, i quali hanno raggiunto un picco di 30.000 pezzi che rappresentano un segnale che le whale pianificano di vendere i propri BTC e le dichiarazioni di Elon Musk, secondo cui l’ecosistema bitcoin non risulta efficiente sotto il profilo energetico, prontamente smentite poi da uno studio di Cambridge che ha confermato che il 39% delle aziende interpellate fa uso di fonti di energia rinnovabile. 

Come sempre c’è chi ha visto in questo ritracciamento l’ennesima occasione per acquistare come il ceo di Microstrategy Michael Saylor che ha aggiunto 15 milioni di dollari in bitcoin nella sua già ricca dotazione di circa 92.000 btc

Il range settimanale ha visto un escursione dei prezzi del 26% ma con una performance negativa di circa il 20%.

Il CCI settato a 14 periodi segna movimenti coerenti con i prezzi, evidenziando una convergenza che, al momento, conferma che il movimento ribassista in atto potrebbe continuare. Al rialzo necessario riacclimatarsi a zona €45.000. Al ribasso deve tenere zona €36.000.

Ethereum ha vissuto una settimana parzialmente negativa con una discesa di circa il 9% ma che ha visto un recupero importante, in quanto il range ha palesato un movimento del 24%. Il nuovo record storico a €3.612 ha consentito al market cap di Ether di oltrepassare la barriera di 500 miliardi di dollari, risultando la seconda criptovaluta dopo btc a toccare questa cifra, impiegando molto meno tempo con 5 anni e 10 mesi, rispetto alla regina della crypto che ci ha messo 12 anni.

 Il minimo segnato in zona €2.740 ha visto un recupero a due cifre portandolo oltre €3.000 che lascia speranze di ripresa del trend al rialzo. Anche se gli indicatori Sar Parabolic e Macd a metà settimana si sono girati al ribasso, permane il trend al rialzo e le zone da monitorare sono da un lato €3.400 e dall’altro €2.900. I prezzi sono praticamente a metà e quei livelli possono segnare la prosecuzione o la fine dell’ascesa.

Bitcoin Cash ha avuto un andamento contraddistinto da molta volatilità con una performance negativa di circa il 18% aggiornando il suo Ath nella giornata di mercoledì a €1.334 da cui è partita una discesa importante fino ad arrivare a minimi a €910 con un range settimanale del 31%

Saldamente decima nella capitalizzazione delle crypto, sembra che il 2021 sia l’anno di consacrazione di questa moneta digitale, infatti i prezzi a fine 2020 erano a €281 e adesso si sono moltiplicati di quasi cinque volte nel primo terzo del 2021. 

L’indicatore Supertrend che si è girato al di sotto dei prezzi da un paio di settimana a circoscrivere un trend al rialzo, nobilitato dal più 50 % nella giornata del 5 maggio scorso e l’indicatore di trend ADX assegna un giudizio positivo essendo su valori di 40. Al rialzo bisogna stazionare oltre zona €1.100. Al ribasso deve tenere zona €950.

Grafico delle quotazioni di bitcoin cash / euro BCH/EUR su The Rock Trading.
BCH/EUR – The Rock Trading. Fonte: Tradingview

Litecoin ha mantenuto alta la volatilità questa settimana con un range del 35% con minimi in zona €220 e con massimi che coincidono con il nuovo Ath a €339 che ha superato il precedente raggiunto durante il boom delle criptovalute del 2018.  La performance è stata negativa del 24% ma questa moneta digitale rimane nevralgica per la nicchia dei servizi di pagamento veloci e, le prospettive rimangono positive perchè il fondo Grayscale sta continuando ad accumulare Litecoin e ciò comporta l’aumento dei prezzi e il miglioramento delle prospettive.  C’è coerenza tra il movimento dei prezzi e l’indicatore Rsi e superare zona €278 sarebbe notevole per riprendere la salita mentre al ribasso monitorare zona €220.

Grafico delle quotazioni di litecoin / euro LTC/EUR su The Rock Trading.
LTC/EUR – The Rock Trading. Fonte: Tradingview

Z Cash non è venuta meno in questa settimana ai movimenti importanti che ne hanno contraddistinto il cammino con un range di circa il 33%. Nonostante la caduta di circa il 14%, è  inserita in un trend ascendente con minimi sempre crescenti e con massimi toccati mercoledi 12 maggio a €305, livelli che non venivano toccati da maggio 2018 e che hanno portato le quotazioni al di fuori delle bande di Bollinger per poi rientrare e segnare la banda superiore in zona €274 e quella inferiore a €180 e con un Bandwith in calo. A fine anno i prezzi erano a 52, la salita è stata corposa e ha buoni fondamentali.

Grafico delle quotazioni di Z Cash / euro ZEC/EUR su The Rock Trading.
ZEC/EUR – The Rock Trading. Fonte: Tradingview

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.