Cosa succederà nella prossima settimana?

Le ultime settimane sono state caratterizzate dal segno della candela del lunedì che dava la direzione dei giorni successivi. Ovviamente non stiamo regalando alcuna previsione, ma guardiamo con oggettività ai fatti del passato per cercare una indicazione di quello che potrebbe succedere nel futuro.

Ma osservando la giornata odierna della regina delle criptovalute, possiamo apprezzare la forte indecisione con una riduzione importante della volatilità, quasi ad anticipare a breve un movimento importante, ma la cui direzione è ancora in via di definizione.

Quello che è visibile dai grafici vede un’incongruenza tra i prezzi e alcuni indicatori come Rsi e Cci che palesano una divergenza rialzista.
Ma sul possibile rialzo delle quotazioni si sono fatti forse maggiormente influenti ,come i recenti dati elargiti da Glassnode che indicano che negli ultimi 12 mesi il numero di Bitcoin detenuti all’interno degli exchange centralizzati è diminuito di circa il 20%.

Gli investitori stanno quindi accumulando BTC, spostandoli dagli exchange e limitando, di conseguenza l’offerta disponibile. E quando l’offerta diminuisce è logico pensare ad una espansione dei prezzi. Al momento, davvero poco mosse le crypto con movimenti entro l’1%.

C’è quiete e temperature miti? Seguirà l’estate o l’inverno?

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.