Contrazione di volatilità nel mercato delle criptovalute

C’è una evidente contrazione della volatilità nella giornata attuale con le cripto tutte compresse in tange di circa l’1% che, magari un anno fa poteva rappresentare una situazione normale, ma oggi vive i crismi dell’anormalità.  Il trend della regina delle cripto, dopo il recente nuovo record storico, risulta posizionato al rialzo e si porta con sé l’intero settore. 

Ieri c’è stato un sussulto dopo le dichiarazioni di Powell che ha spostato la giornata da “rossa” a “verde”. La Fed ha ha deciso di lasciare invariati i tassi d’interesse e ha ribadito che l’acquisto di asset da parte della banca centrale rimarrà costante. Scenario perfetto per gli investitori in strumenti tradizionali, ma anche una continuità di trend per le monete digitali, asset a protezione dell’inflazione. 

Bitcoin in zona €48.300, oltre il precedente storico di febbraio a €48.162, pronto a riproporsi verso area €51.000 dove si sono fermate le quotazioni nel fine settimana. 

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.