Chiusura negativa ieri e apertura leggermente positiva oggi per bitcoin

Continua il fermento derivante dal crescente interesse circa l’argomento delle monete digitali manifestato da grosse istituzioni finanziarie, che continuano a richiedere alla Sec, l’agenzia statunitense di controllo del risparmio, assimilabile alla nostra Consob, la possibilità di emettere ETF su bitcoin.

In tal senso, ricordiamo il successo clamoroso riscontrato dal primo ETF su Bitcoin in Canada, il quale ha avuto un esordio sensazionale, con un controvalore di scambi 165 milioni di dollari nel primo giorno di contrattazione, tanto che adesso l’autorità canadese ha consentito l’ingresso di un secondo ETF. 

In questo contesto, i mercati hanno vissuto ieri una giornata volatile con un range di escursione per bitcoin ed Ethereum del 10% con tono fortemente positivo ad inizio giornata, per poi cambiare il segno in serata e chiudere rispettivamente con un meno 4 e meno 3%.

Oggi sono tornate in territorio positive anche se la salita inferiore all’1% non desta sensazioni particolarmente positive e potrebbe essere sovvertita a breve dal contesto di forze al ribasso partito ieri. Attendiamo…

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.