Cade il Litecoin dopo il recente rally

Il grande rally del bitcoin dei giorni scorsi con record su record infranti ha catturato l’attenzione di tanti e, soprattutto, della finanza tradizionale portando grandissima eco e notevole beneficio al mercato delle criptovalute.
Litecoin ha non solo seguito il forte trend, ma ha toccato nei confronti dell’Euro una salita del 58 % in quattro giorni continuando a performare, superando la “critica” zona di € 78 che ha segnato l’inizio di un ritracciamento tanto a febbraio quanto a fine novembre.
Secondo alcuni analisti era la poca forza di quel periodo del bitcoin, bloccato a € 16500  a impedirne la crescita.
Va evidenziata la salita del re delle cripto nello stesso periodo del 25 % che ha determinato un’impennata della volatilità del Litecoin davvero considerevole, che non potrà essere riconducibile solo al fatto che il team sta implementando MimbleWimble, una soluzione per la privacy inizialmente progettata per bitcoin.
C’è dell’altro e la volontà di cavalcare l’onda da parte degli speculatori, fa il paio probabilmente con l’ingresso a mercato degli investitori istituzionali. Ricordiamo che da fine 2019 abbiamo assistito ad una crescita delle quotazioni di circa il 175 % con Litecoin che segnava € 36,61.
Cosa potrà succedere nei prossimi giorni? Una crescita ulteriore se bitcoin decidesse di consolidare e allungare, ma la possibilità di un ritracciamento di un 20-30 % in caso di neutralità o lieve discesa del suo grande fratello. Nel momento in cui scriviamo, rispetto ai recenti massimi, Litecoin ha perso circa il 15%.
Un livello da monitorare con attenzione rimane quello di € 78 che potrebbe fungere da nuovo supporto, che, qualora superato, potrebbe portare le quotazioni a € 72

I risultati della seguente analisi sono il solo parere di chi scrive e non devono essere considerati come consigli di investimento