Bitcoin cash in trading range da svariati giorni!

Siamo ovviamente distanti dai massimi del 2020 segnati a febbraio nei confronti dell’euro in zona €460, ma dal 20 novembre è iniziato un movimento che si è perpetuato nel tempo con dei saliscendi da zona €210 a €310, consolidando questo movimento per ben tre volte e creando una sorta di box da cui si potrebbe prendere una direzione piuttosto che un’altra.

Non c’è stata una “similitudine” di movimento tra il Bitcoin cash e il bitcoin, locomotiva delle cripto, che continua a salire macinando record su record, creando in gergo tecnico una sorta di “persistenza”. 

A sua differenza il Bitcoin cash ha una sua personalità e si è posizionato a € 280 nella parte alta del trading range che, se rotto con forza, potrebbe portare in prima istanza le quotazioni a €360 dello scorso gennaio e poi a €405 di marzo 2020. 

Le tre medie mobili a 50, 100 e 200 periodi sono al di sotto dei prezzi a conferma di una forza rialzista corroborata dalla “pienezza” delle ultime candele verdi, per cui, al momento è maggiormente ipotizzabile una fuoriuscita nella parte superiore del box formatosi nell’ultimo mese, considerando che potrebbe anche beneficiare della forza e del recente clamore del comparto cripto.

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.