Dove sta la volatilità – Analisi della settimana di trading 9-15 agosto 2021

L’analisi della settimana di trading appena trascorsa (9-15 agosto) per comprendere e intercettare i possibili movimenti futuri di bitcoin e le principali criptovalute.

Ti sei perso l’analisi della settimana precedente? Clicca qui per leggerla.

Bitcoin continua a salire nel mese di agosto con un più 7% questa settimana, tradizionalmente morto per i mercati, generando un sentiment positivo che solo qualche settimana fa sembrava impossibile con un mood che difficilmente potrà essere invertito.

Toccati nei confronti di euro e superati i €40.000, distanti un 20% dalle quotazioni di maggio da cui è partita la caduta che ha più che dimezzato le quotazioni rispetto al record storico fissato a €54.235 e soprattutto, con un più 60% da zona €25.000 che ha rappresentato il supporto impenetrabile da cui più volte ripartivano i mercati. Questa settimana ha consegnato poi il ritorno del mercato delle criptovalute sopra i 2.000 miliardi di capitalizzazione, una cifra simbolo che era stata già raggiunta nel corso del 2021 grazie all’ottima performance della regina delle crypto e di altre coin tornate su livelli di prezzo di qualche mese fa in tempi rapidi.

La notevole divergenza ribassista tra i prezzi e l’indicatore CCI a 14 periodi, usualmente anticipatoria del prossimo trend, ci fa intendere che potrebbe essere tempo di ritracciamento, il quale potrebbe anche essere il 20% della salita con le quotazioni che potrebbero rivedere zona €35.000 prima di una nuova salita.

 Ethereum riparte nel trend ascendente che ha caratterizzato gli ultimi periodi e lo fa con volumi importanti che hanno portato a determinare il sorpasso nei confronti di Bitcoin, come confermato dai dati dei vari exchange che lo certificano e lo rendono evidente, evidenziando un interesse degli speculatori e degli investitori non ipotizzabile solo un anno fa. 

Tra le motivazioni atte a spingere gli acquisti che questa settimana hanno portato una crescita del 9%, non dimentichiamo il grande interesse che ha coinvolto il comparto della finanza decentralizzata che fa il paio con i risultati del settore degli NFT che sono un comparto che vede il monopolio di Ethereum.

L’andamento non è dissimile da quanto accaduto a maggio 2021 che ha visto  il record storico della criptovaluta segnatamente a €3.612 e con i €2.800 recentemente roccato siamo distanti il 29% considerando che il mese scorso abbiamo toccato minimi a €1.470 da cui è partito un poderoso recupero di oltre l’85%

A livello tecnico c’è da evidenziare che l’indicatore Supertrend è girato al rialzo dal 24 luglio e l’Adx a 42 assegna al trend una forza assai importante.

Litecoin ha vissuto una settimana molto positiva con una salita del 22% che ha prodotto un recupero del 78% dai minimi del 20 luglio fissati a €88. Il range del movimento è stato del 26%, partendo dai minimi in zona €124 per arrivare a €157. A livello grafico c’è stato il superamento della media mobile a 100 periodi situata a €144 ma l’avvicinamento con la media mobile a 200 periodi che staziona in zona €160 ha determinato il fatto che i prezzi fossero respinti. L’indicatore Parabolic Sar, posizionato al di sotto dei prezzi dal 26 luglio a evidenziare un trend al rialzo. La settimana che segue andrà a risolvere il dubbio circa  la rottura della media mobile o meno. Al rialzo monitorare zona €170 e a ribasso controllare la tenuta di zona €125.

Bitcoin Cash ha proseguito nella salita iniziata a fine mese scorso e ha prodotto la performance migliore tra le criptovalute considerate con un più 25%

I prezzi sono a contatto con la Banda superiore di Bollinger dando luogo alla camminata sulle Bande, con il Bandwidth in calo e segna 0.33, molto lontano dai valore oltre 1 che ha caratterizzato buona parte del mese di maggio. 

L’escursione degli ultimi sette giorni ha visto un movimento del 28% con minimi a €465 e massimi a €599. Al rialzo si punta ai €660, fatto a maggio 2021; al ribasso zona €500 rappresenta un supporto importante.

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.