Dove sta la volatilità – Analisi della settimana di trading 19-25 luglio 2021

L’analisi della settimana di trading appena trascorsa (19-25 luglio) per comprendere e intercettare i possibili movimenti futuri di bitcoin e le principali criptovalute.

Ti sei perso l’analisi della settimana precedente? Clicca qui per leggerla.

Bitcoin si riprende nell’ultima settimana, ma non possiamo ritenerlo fuori dal trend ribassista che ha contraddistinto gli ultimi mesi. Ha provato a risalire toccando massimi a €30.035 che lasciano ben sperare dopo le rovinose cadute e, soprattutto, dopo che l’inizio della settimana ha portato le quotazioni a toccare minimi a €25.010 per poi riprendersi da mercoledi evidenziando come il supporto in quella zona fosse un presidio difficile da perforare per favorire ulteriori ribassi. 

I sette giorni sono stati forieri di buone notizie: in primis l’atteso incontro tra Elon Musk e Jack Dorsey, con il primo che ha ammesso che anche SpaceX ha in cassa BTC. Notizia che ha restituito entusiasmo a chi temeva un disimpegno da parte di Musk, il quale al momento sembra lungi dal manifestarsi. In più il patron di Twitter che spinge per l’adozione di bitcoin insieme a Cathie Wood, founder di Ark Invest, che ripone speranze su bitcoin, come sistema monetario alternativo e come sinonimo di libertà. 

Altra notizia che ha supportato la salita è stata la nuova apertura da parte di JPMorgan che consente l’acquisto di fondi in BTC per i clienti più facoltosi rispondendo a una loro precisa esigenza. 

A livello tecnico Il Parabolic Sar si è girato al ribasso da sette giorni, noncurante della performance positiva settimanale dell’8% con l’Adx che si attesta su valori non decisivi per certificare un trend.

Ethereum dopo il trend discendente degli ultimi periodi, ha vissuto una settimana in cui ha recuperato dalle cadute delle settimane precedenti e dal minimo di martedi a €1.470. C’è stata una salita del 16% a fronte di un range del 27%. La settimana ha visto l’annuncio del fondatore di AAVE che vorrebbe provare a costruire un Twitter su rete Ethereum, rispondendo al progetto di Jack Dorsey, fondatore di Twitter che al contrario, ha annunciato l’arrivo della DeFi costruita su rete BTC.

Sono molti i progetti che puntano tutto su ETH che troveranno attuazione pratica dopo che sarà formalizzato il passaggio alla versione 2.0 in PoS.

A livello tecnico l’indicatore Supertrend si è girato al rialzo da due giorni dopo che era girato al ribasso dal 19 maggio. L’inversione sarà possibile quando si supererà in scioltezza zona €2.400 e poi zona €2.800 che ha originato il ribasso.

Litecoin ha vissuto una settimana finalmente positiva con una salita del 7%, che però possiamo ritenere fisiologica in un contesto proiettato negli ultimi tempi da trend al ribasso. Proseguono gli acquisti da parte dei grandi investitori che hanno visto nelle ultime cadute delle buone occasioni di acquisto. Potrebbe ulteriormente salire nelle prossime settimane seguendo i risultati del fratello maggiore bitcoin.  

Sotto il profilo tecnico l’indicatore CCI settato a 14 periodi vede una coerenza dei prezzi e ciò garantisce forza al nuovo trend per la cui forza sarebbe necessario superare zona €150. 13° posto tra le criptovalute maggiormente capitalizzate.

Bitcoin Cash conserva saldamente il 13° posto tra le criptovalute maggiormente capitalizzate e il decremento di volatilità che ha contraddistinto l’ultimo periodo fa si che i prezzi siano saldamente inseriti all’interno delle Bande di Bollinger che risultano molto strette e anticipano un possibile e futuro incremento dei prezzi, con il Bandwidth a 0,26 posizionato su valori assai bassi. L’escursione degli ultimi sette giorni ha visto un movimento del 19% con minimi a €394 e massimi a €330 e la performance è stata positiva di circa il 3% 

Al rialzo si punta a superare i €450, al ribasso zona €330 rappresenta un supporto importante.

ZCash nella settimana in cui bitcoin è cresciuto dell’8% ha avuto una performance positiva con circa un 7% e un’oscillazione importante che denota un ritorno della volatilità con un 21% di range. 

Sotto il profilo tecnico l’indicatore Rsi è coerente con i prezzi e il Macd è piatto a cercare di comprendere il prossimo trend.

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.