Comincia in sofferenza la settimana per il settore delle crypto

Come da tempo ci sforziamo di affermare, il trend è ribassista fino a prova contraria. Nel senso che se le salite devono essere di 3 punti in cinque giorni e se la discesa è di 3 punti in un giorno, va da sé che gli orsi hanno saldamente in mano le redini del mercato.

Ci vorrebbe una candela rialzista a doppia cifra per dare un segnale forte e restituire vigore ai rialzisti, ma al momento questa situazione risulta manchevole. Al momento apertura della settimana negativa con Bitcoin ed Ethereum che soccombono di oltre il 2%.

Bitcoin e Ethereum mancano il tentativo di rialzo

Il prezzo di Bitcoin ha tentato una chiusura sopra la zona di resistenza di €34.500, ma ha fallito ed è sceso all’altezza di circa €33.400. Allo stesso modo, anche la maggior parte delle principali altcoin si sta muovendo più in basso. ETH ha raggiunto il massimo vicino a zona €2.400 ma è sceso al di sotto di zona €2.300. Non meglio Litecoin e Bitcoin Cash con performance negative tra il meno 3 e il meno 4%.

Leggermente negative le Borse Europee con una media di perdita dello 0,5%.

Attendiamo l’arrivo degli americani e vediamo se riescono a invertire la settimana cominciata negativamente per il settore.

-Mauro Masoni, analista finanziario The Rock Trading.


Nessuna informazione, analisi o altro materiale in questo articolo costituisce una sollecitazione a vendere o ad acquistare prodotti finanziari e/o strumenti finanziari, né tantomeno costituisce una forma di consulenza in materia di investimenti, tanto meno idonea a fornire le basi per una qualsivoglia decisione di investimento. L’investimento in criptovalute è ad alto rischio.